Logo Radiofreccia

Cerca

Effettua una ricerca nel sito di Radiofreccia

Entra nella
community di Radiofreccia

possiedi già un account?
oppure
FAQ:
  29 giugno 2021

Metallica, ascolta tre nuove versioni di Sad But True

Pubblicate tre nuove versioni di Sad But True dei Metallica dai dischi celebrativi per i 30 anni del "Black Album", incluse quelle di Sam Fender e St.Vincent

Tre nuove versioni di 'Sad But True' dai dischi celebrativi che i Metallica pubblicheranno per festeggiare i 30 anni del "Black Album" sono state rese disponibili nelle scorse ore.
C'è una nuova demo che fa parte della sezione 'Rough & Alternate Mixes' all'interno del cofanetto celebrativo del "Black Album" ma in aggiunta arrivano anche altre tre versioni  quelle realizzate da Sam Fender e St.Vincent e Jason Isbell per il disco tributo "The Metallica Blacklist".

L'alternate take di Sad But True

E' iniziata la marcia di avvicinamento dei Metallica ai festeggiamenti per i 30 anni del "Black Album", album fondamentale nella carriera della band uscito nel 1991 che dopo l'estate sarà celebrato con una versione rimasterizzata e ricca di contenuti extra e con una compilation tributo in cui oltre 50 artisti rifanno le canzone del disco.

Nelle scorse ore sono state infatti rese disponibile ben tre versioni di 'Sad But True', quinto e ultimo singolo ad essere pubblicato dall'album.

La prima è opera degli stessi Metallica ed è presente tra i contenuti extra del cofanetto che la band pubblicherà per l'anniversario. Parte della sezione 'Rough & Alternate Mixes', questa versione diversa di Sad But True viene dalle prove per la registrazione del brano e si chiama 'Sad But True (Take 36 - February 5th ,1991'. Si tratta del secondo estratto inedito dal cofanetto ad essere anticipato dai Metallica dopo la versione demo di 'Enter Sandman' risalente al luglio del 1990.





Le cover di St.Vincent, Jason Isbell e Sam Fender

I Metallica, però, non sono gli unici protagonisti dei festeggiamenti e per l'occasione hanno coinvolto oltre 50 artisti provenienti da ogni parte del mondo e da ogni mercato musicale per rendere omaggio al "Black Album" all'interno di una compilation tributo chiamata "The Metallica Blacklist".

Insieme all'annuncio del progetto la prima cover ad essere condivisa è stata quella già sbandierata nei mesi precedenti che ha come protagonista Miley Cyrus che, accompagnata da Elton John, Chad Smith, Yo Yo Ma, Andrew Watt e Rob Trujillo ha rifatto 'Nothing Else Matters'.

In queste ore si sono aggiunte altre tre cover, tutte di Sad But True e molto diverse tra loro. Una è firmata da St.Vincent, poliedrica artista americana che ha trasformato il sound dei Metallica in un sensuale mix di art rock ed elettronica decisamente attuale, una è una versione country rock ad opera di Jason Isbell, mentre l'altra è del giovane Sam Fender.

L'artista di Newcastle che ben abbiamo imparato a conoscere su Radiofreccia si muove in una direzione completamente opposta  agendo per sottrazione e proponendo una versione live di Sad But True voce, piano ed archi. Una cover intensa che, ancora un volta, porta il brano in un territorio diverso a metà strada tra Elton John e Springsteen.




Metallica, ascolta tre nuove versioni di Sad But True

Il Black Album 2021

Uscirà il 10 settembre la versione 2021 del "Black Album" che sarà composta dall'album in versione rimasterizzata disponibile in diversi formati.

Il "Black Album" 2021 sarà in vendita in CD triplo, doppio LP, musicassetta e in un cofanetto deluxe ricco di extra.

Tra i contenuti inediti del disco ci sono demo, canzoni live e rough mixes risalenti al periodo in cui è stato registrato l'album. Il cofanetto, invece, conterrà tutte le versioni dell'album, picture disc, dischi live, interviste, DVD, litografie, copie dei testi scritti a mani, plettri e un libro.

In parallelo uscirà, solo il primo ottobre in formato fisico, anche "The Metallica Blacklist" un album tributo in cui 53 nomi dal mondo della musica di ogni genere rifanno le canzoni del "Black Album".

Oltre ai già citati Miley Cyrus, Sam Fender e St.Vincent anche artisti come Dave Gahan dei Depeche Mode, Royal Blood, Biffy Clyro, Weezer, Volbeat e rappresentanti di mondi completamente diversi come J Balvin e Kamasi Washington.

Tutti gli incassi dalle vendite saranno devoluti in beneficenza alla fondazione dei Metallica, la All Within My Hands, oltre ad una serie di associazioni benefiche scelte da ognuno degli artisti che hanno partecipato al progetto.