Logo Radiofreccia

Cerca

Effettua una ricerca nel sito di Radiofreccia

Entra nella
community di Radiofreccia

possiedi già un account?
oppure
FAQ:
  14 aprile 2021

Michael Stipe, il fondatore dei R.E.M. pubblica un libro fotografico

Nuovo libro fotografico e casa editrice italiana per il fondatore dei R.E.M. Michael Stipe che annuncia anche una mostra a Milano nel 2022

Si chiamerà semplicemente come lui, "Michael Stipe", il nuovo libro fotografico realizzato dallo storico frontman dei R.E.M. e pubblicato dalla casa editrice bolognese Damiani che per la terza volta collabora con l'artista americano. Un volume fotografico che, nell'edizione speciale, sarà anche impreziosito da 16 tracce audio registrate da Michael Stipe per raccontare il procedimento che ha portato alla creazione delle opere mostrate nel libro.

Il nuovo libro di Michael Stipe

Per la terza volta un volume fotografico opera da Michael Stipe avrà all'interno un po' di Italia e sarà pubblicato dalla casa editrice bolognese Damiani. Il titolo del libro, disponibile da domani attraverso il sito della casa editrice, è semplicemente "Michael Stipe"  - anche se Stipe ha spiegato che tecnicamente sarebbe senza titolo - ed è stato presentato dall'artista americano attraverso un'intervista in streaming con Alberto Salvadori, direttore della fondazione ICA di Milano

Nel corso della presentazione, Stipe ha anche rivelato che i suoi scatti saranno esposti in una mostra a Milano nel 2022.

Il volume standard di "Michael Stipe" - 180 pagine per 169 foto - sarà disponibile per un prezzo di 55 euro mentre quella deluxe sarà in vendita in una tiratura limitata da 30 copie numerate a mano da Michael Stipe accompagnata da una copertina - scultura realizzata in maniera artigianale e  autografata dallo stesso autore dal valore di 700 euro.



Michael Stipe, il fondatore dei R.E.M. pubblica un libro fotografico

Il contenuto di Michael Stipe

Il volume è stato descritto dallo stesso Stipe come "Un racconto per immagini di quelli che sono stati i miei eroi” e al suo interno contiene ritratti di personaggi del cinema, come l'attrice Tilda Swinton, della musica e dello sport ma anche immagini di persone comuni che affrontano il tema della vulnerabilità degli esseri umani in 180 pagine, specialmente dopo la pandemia. Tra i volti ritratti anche Beth Ditto dei Gossip, Kirsten Dunst, Gus van Sant, LeBron James ed Helena Christensen ma, non potendo scattare alcuni soggetti a causa della pandemia, la loro presenza è stata palesata dai loro nomi scritti su copertine di libri o vasi creati appositamente.

Immagini che vengono supportate anche da 16 tracce audio alle quali si può accedere grazie ad un QR code presente sul libro. Contenuti realizzati in collaborazione con GOODmood in cui a parlare è lo stesso Michael Stipe che racconta gli aneddoti sugli scatti e sul libro svelandone i retroscena.