Logo Radiofreccia

Cerca

Effettua una ricerca nel sito di Radiofreccia

Entra nella
community di Radiofreccia

possiedi già un account?
oppure
FAQ:
  28 gennaio 2021

Morta a 94 anni Cloris Leachman, la Frau Blücher di "Frankenstein Junior"

Addio all'attrice americana Cloris Leachman, era stata l'indimenticabile Frau Blücher nella pellicola cult di Mel Brooks "Frankenstein Junior"

E' morta a 94 anni Cloris Leachman, attrice statunitense che negli anni ha vinto molti premi, incluso un Oscar nel 1972 come 'Miglior attrice non protagonista' per il ruolo di Ruth Popper nel film "L'Ultimo Spettacolo" di Peter Bodganovich, ma che i più ricorderanno principalmente  nel ruolo di Frau Blücher nella commedia cult di Mel Brooks Frankenstein Junior.

Addio a Cloris Leachman

A dare l'addio a Cloris Leachman è stato suo figlio che, però, non ha ufficializzato le cause della morte. L'annuncio è stato ripreso anche dai canali social della Academy, l'organizzazione responsabile degli Oscar che scrive: "Cloris Leachman era una leggenda della commedia. Dal rivoluzionario ruolo di 'The Mary Tyler Moore Show' ai film di Mel Brooks, al suo ruolo che le è valso l'oscar in 'The Last Picture show' di Peter Bogdanovich non ha mai perso la sua capacità di scioccare, deliziare e sorprendere tutti noi. Ci mancherà".


A commentare la notizia anche lo stesso Mel Brooks, registra della pellicola cult Frankenstein Junior in cui la Leachman interpretava l'indimenticabile ruolo della domestica Frau Blücher.

"Che notizia triste - ha scritto Mel Brooks - Cloris aveva un talento pazzesco. Poteva farti ridere o piangere a comando. Era sempre un piacere averla sul set. Ogni volta che sentirò nitrire un cavallo penserò per sempre all'indimenticabile Frau Blücher di Cloris. Un'attrice insostituibile, ci mancherà".

Frau Blücher e i cavalli

Il ruolo al quale molti appassionati di cinema e di commedia associano Cloris Leachman è inevitabilmente quello di Frau Blücher, domestica di 'casa' Frankenstein nel film di Mel Brooks "Frankenstein Junior" con protagonista Gene Wilder.

Nelle pellicola diretta da Mel Brooks, leggendaria è diventata la scena dell'incontro tra Gene Wilder, nei panni del professor Frederick Frankenstein, che accompagnato dall'assistente Inga incontra la Blücher alle porte del castello. Ogni volta che qualcuno pronuncia il suo nome, i cavalli nitriscono imbizzarriti e spaventati, gag diventata tra quelle più celebri del film.

Il gioco dietro lo sketch, secondo molti, è da attribuirsi al fatto che Blücher in tedesco significhi colla e, visto che la colla animale si ricava specialmente dai cavalli, il nome terrorizza tutti i destrieri.

Frankenstein Junior

Parodia dei classici film horror di inizio secolo e della prima versione cinematografica del romanzo di Mary Shelley, "Frankenstein" di James Whale, Frankenstein Junior è diventato un vero e proprio film di culto. Interamente girato in bianco e nero proprio richiamare le pellicole degli anni '30, fu l'esilarante spirito parodistico di Mel Brooks e la magistrale interpretazione dei protagonisti a far diventare "Frankenstein Junior" tra le commedie più famate di sempre.

La storia racconta del professore Frederick Frankenstein (Gene Wilder) - nipote dell'originale Victor Frankenstein - che si mette in viaggio da New York alla Transilvania, terra dei suoi avi, dove il nonno gli ha lasciato in eredità un castello. Lì farà conoscenza con il nipote dell'assistente di Victor, il leggendario Igor (Marty Fieldman), uno dei personaggi più iconici del film, e delle altre figure che gravitano intorno al castello come l'assistente Inga e, appunto, la domestica Frau Blucher.


Morta a 94 anni Cloris Leachman, la Frau Blücher  di "Frankenstein Junior"