Logo Radiofreccia

Cerca

Effettua una ricerca nel sito di Radiofreccia

Entra nella
community di Radiofreccia

possiedi già un account?
oppure
FAQ:
  10 aprile 2020
di Nessuno
Nessuno

Neil Young: a sorpresa una nuova versione di Shut It Down

Il rocker ha pubblicato, su proposta dei fan, una nuova versione della traccia del 2019 che racconta il momento che stiamo vivendo

Neil Young ha condiviso una versione registrata di "Shut It Down" per il 2020, ispirata dalla risposta dei fan alla traccia del 2019 alla luce della pandemia di coronavirus.

In una dichiarazione riportata dai Neil Young Archives, ovvero il sito di riferimento per tutto ciò che concerne il materiale del musicista nato a Toronto, ha affermato che la nuova registrazione è stata stimolata dai fan "che hanno contattato Young per esprimere l'elevata intensità che la canzone ha imparato a rappresentare durante questa pandemia".

La nuova versione, intitolata semplicemente "Shut It Down 2020", è stata registrata con i compagni di mille avventure sul palco, i Crazy Horse. Il singolo è stato abbinato a un nuovo video musicale che raccoglie clip e immagini di eventi relativi al coronavirus di tutto il mondo nell'ultimo mese.


In una dichiarazione, Young ha esortato i fan a "comportarsi come se si avesse il virus" e rimanere a casa. "Auguro tutto il meglio per la cura dei nostri malati, giovani e meno giovani che amiamo così tanto", ha aggiunto in un messaggio di speranza finale. Il video di "Shut it Down 2020"si trova in fondo all'articolo.

Anche Neil Young, come molti altri artisti, ha annunciato l’arrivo di una serie di concerti in live streaming trasmessi sul suo sito web, dal titolo “Fireside sessions”. In questa situazione di emergenza mondiale servono le forze di tutti e la musica è da sempre un propulsore fondamentale per lottare in situazioni complesse come quella del Coronavirus che ha costretto alla sospensione di tour e concerti in tutto il mondo.

Si tratterà di una serie di spettacoli registrati direttamente da casa sua che Neil Young proporrà grazie all’aiuto della moglie Daryl Hannah, nel tentativo di stare accanto ai suoi fan e offrire buona musica a chi è costretto a restare a casa. “Dal momento che siamo tutti a casa e non molti si stanno avventurando fuori, proveremo a fare uno stream dal mio camino, con la mia adorabile moglie impegnata nelle riprese”, ha scritto Young. “Sarà una produzione casalinga, alcune canzoni, un po’ di tempo insieme. Annunceremo presto il primo”.

The Neil Young Archives” nasce in buona sostanza come un vero e proprio archivio in cui il cantautore ha stipato negli anni il suo materiale e da tempo è diventato il sito web in cui gli utenti possono ascoltare in streaming quasi tutta la discografia dell’artista in audio ad alta risoluzione.

Nel prossimo periodo sono previste numerose uscite discografiche a firma Neil Young, tra tutte l'uscita di Homegrown, un album registrato nel 1975 ma mai dato alle stampe, che finalmente vedrà la luce il prossimo 18 aprile.

Non solo, il rocker pubblicherà anche “Return to Greendale”, un album dal vivo in uscita il prossimo 19 giugno, che riporterà una registrazione dei concerti del 2003 in cui assieme ai fidati Crazy Horse hanno eseguito il disco “Greendale” nella sua totalità. Successivamente, il 24 luglio uscirà “Archives Volume 2” e il 16 ottobre partirà invece il progetto live “Rust Bucket” con al suo interno una performance del 1990. La quinta ed ultima pubblicazione annunciata (per il momento, con Young è sempre il caso di usare cautela) è “Young Shakespeare”, disponibile dal 27 novembre, che racchiuderà il live di Young andato in scena il 22 gennaio 1971 presso lo Shakespeare Theater di Stratford, in Connecticut.

Neil Young: a sorpresa una nuova versione di Shut It Down

Neil Young with Crazy Horse - Shut It Down 2020 (Official Music Video)

Official Music Video for Neil Young with Crazy Horse - "Shut It Down 2020"