Logo Radiofreccia

Cerca

Effettua una ricerca nel sito di Radiofreccia

Entra nella
community di Radiofreccia

possiedi già un account?
oppure
FAQ:
  29 giugno 2020

Nirvana, James Blake e la versione nu soul di Come As You Are

Il producer inglese James Blake ha trasformato Come As You Are dei Nirvana dandole un tocco soul. Guarda il video

Se pensate che i Nirvana siano ad uso esclusivo di chi suona musica rock vi sbagliate di grosso e, dopo l'importante tributo fatto pochi mesi fa dal rapper Post Malone, che però si sa è uno che sembra essere quasi più appassionato di rock e metal che del suo genere, arriva anche il contributo del producer inglese James Blake. Blake, infatti, ha suonato durante un evento in beneficenza il classico della band di Seattle aggiungendo un sapore decisamente diverso rispetto all'originale.


La versione 'soft' di Come As You Are

Blake, londinese classe 1988, è da dieci anni tra i più apprezzati producer di musica elettronica e ha collaborato con artisti del calibro di Beyoncé, Kendrick Lamar e Travis Scott ma nel weekend ha proposto una personalissima versione dei Nirvana durante un evento benefico in live streaming.

Blake ha preso l'abrasivo brano della band di Kurt Cobain contenuto in "Nevermind" e lo ha trasformato in una soft ballad dal tocco soul. L'occasione è stato un concerto improvvisato in live streaming per raccogliere fondi in favore di The Loveland Foundation, un 'organizzazione che aiuta le donne di colore con borse di studio e assistenza sanitaria.

Trovate di seguito il video di James Blake che suona Come As You Are dei Nirvana:


Il precedente di Post Malone

Lo scorso aprile anche Post Malone ha deciso di rendere omaggio alla leggendaria band di Kurt Cobain con un concerto in live streaming interamente dedicato alla musica dei Nirvana con il supporto di Travis Barker del Blink-182 alla batteria, Nick Mack alla chitarra e Brian Lee al basso. Posty, come viene chiamato, in collegamento dalla sua villa ha imbracciato la sei corde esibendosi in un set lungo ben quindici pezzi in supporto alla raccolta fondi dell'Organizzazione Mondiale della Sanità per contrastare la pandemia da COVID-19.

Il risultato è stato più che soddisfacente e proprio uno dei diretti interessati, il bassista dei Nirvana Krist Novoselic, si era lasciato andare a grandi complimenti.

Post Malone, pur venendo etichetto come rapper, è forse uno delle superstar più rock attualmente in circolazione, status che ha dimostrato più volte sia in veste ufficiale, si pensi alla collaborazione con Ozzy Osbourne, sia 'in borghese' come quella volta in cui ha reso onore a 'Walk' dei Pantera durante una serata al karaoke con gli amici Beach Fossils.




La vendita record dei Nirvana

La scorsa settimana si è parlato molto dei Nirvana e della cifra record raggiunta dalla chitarra di Kurt Cobain, la Martin D18E del 1959 utilizzata durante lo storico "MTV Unplugged in New York", che è stata battuta all'asta per oltre sei milioni di euro. La cifra ha fatto sì che lo strumento appartenuto a Cobain diventasse la chitarra più cara della storia, oltre ad infrangere altri record connessi come quello di cimelio dei Nirvana più costoso di sempre.

Ad effettuare il folle acquisto è stato Peter Freedman, imprenditore fondatore della celebre azienda di microfoni Rode che ha pensato di comprare la chitarra per esibirla in una mostra itinerante con lo scopo di raccogliere fondi da destinare ai lavoratori dell'industria musicale così pesantemente colpiti dall'emergenza causata dal COVID-19.


Nirvana, James Blake e la versione nu soul di Come As You Are