Logo Radiofreccia

Cerca

Effettua una ricerca nel sito di Radiofreccia

Entra nella
community di Radiofreccia

possiedi già un account?
oppure
FAQ:
  30 dicembre 2020

Noel Gallagher, ascolta il nuovo demo 'We're Gonna Get There In The End'

Dopo l'annuncio a sorpresa di ieri Noel Gallagher ha pubblicato poco fa il demo dell'inedito 'We're Gonna Get There In The End'

Come anticipato ieri con una nota a sorpresa diffusa attraverso i suoi canali social, Noel Gallagher ha pubblicato questa mattina la versione demo  di un nuovo inedito registrato poche settimane fa dal titolo 'We're Gonna Get There In The End'. Un brano, nelle parole dell'ex songwriter degli Oasis, adatto a questi giorni.



'We're Gonna Get There In The End'

Poche ore fa Noel Gallagher ha pubblicato un nuovo inedito dal titoloWe're Gonna Get There In The End', un brano al momento disponibile solo in versione demo ma già pronto, secondo il leader dei Noel Gallagher's High Flying Birds, ad essere condiviso con i suoi fan.

L'ex chitarrista e cantautore degli Oasis ha condiviso sui suoi canali social il suo augurio di felice anno nuovo e l'annuncio della nuova canzone che considera essere particolarmente adatta ai nostri giorni.

"Per prima cosa lasciate che auguri a tutti voi un felice anno nuovo - ha twittato Noel - le cose possono solo migliorare (o almeno non possono andare molto peggio, no?). Ad ogni modo, recentemente ho passato tempo a scrivere e a pensare e ho registrato una piccola demo di una canzone che ho scritto un paio di settimane fa e, in realtà, non sembra niente male".

"I versi sono particolarmente adatti per questi tempi - ha aggiunto il maggiore dei fratelli Gallagher - e ho pensato mi sarebbe piaciuto condividerli con voi. Spero che le vostre sbronze non siano troppo sbronze e tremende. Ci si vede in giro. Mi raccomando, è solo una demo".


Gli ultimi progetti di Noel Gallagher

L'ultimo album di Noel Gallagher con i suoi High Flying Birds, "Who Built The Moon ?" risale al 2017 e negli ultimi tre anni l'ex Oasis ha pubblicato una serie di EP che hanno portato avanti il discorso iniziato con l'album che andava in direzioni sempre più vicine ad un mix acido di psichedelia e dance. Dopo "Wait And Return" pubblicato nel marzo del 2019, i Noel Gallagher's High Flying Birds hanno fatto uscire nel giro di un anno altri tre EP: "Black Star Dancing", "This Is The Place" e "Blue Moon Rising".

Negli ultimi mesi Noel è stato però impegnato, tra un'uscita discutibile sulla pandemia e l'altra, a registrare nuova musica che in alcune interviste ha descritto come un mix tra i Cure e i Police.

Parlando con il Daily Star alcune settimane fa, Noel ha fatto di nuovo riferimento alla band di Robert Smith dicendo di aver scritto una traccia dal titolo 'Pretty Boy' che ha paragonato proprio alla musica dei Cure: "Ho scritto del nuovo materiale davvero figo - ha detto al giornale - e suona molto come i Cure e non ho nemmeno dovuto affrontare problemi di copyright, semplicemente ha il sound dei Cure".

Oltre ad occuparsi della sua musica Noel è anche impegnato a promuovere nuovi talenti come il suo protetto Andrew Cushin che ha supportato nell'ultimo singolo 'Where's My Family Gone', attualmente nella Top 20 di Radiofreccia. Nell'ultimo brano del ragazzo di Newcastle, infatti, Noel si è occupato di suonare la chitarra solista, di produrre il brano e di chiedere una mano anche agli altri membri degli High Flying Birds per il resto dell'arrangiamento.


I guadagni degli Oasis

Mentre suo fratello Liam ha centrato il primo posto nella classifica natalizia dei singoli più venduti nel regno unito con la lennoniana 'All You're Dreaming Of', probabilmente Noel lascerà i fan ancora in attesa per un po' prima di poter ascoltare un nuovo inedito prodotto e completato a tutti gli effetti.

Questo non è comunque qualcosa che preoccupa le tasche del rocker di Manchester visto quanto gli Oasis riescono a guadagnare ancora a più di 10 anni dallo scioglimento avvenuto nell'estate del 2009.

Come riportato poche settimane fa dal The Sun, infatti, pur non producendo un album insieme da un decennio, grazie agli Oasis i fratelli Galalgher sono riusciti ad incassare l'impressionante cifra di 5,4 milioni di sterline solo negli ultimi 12 mesi grazie al ricavato proveniente dai diritti di autore sul loro catalogo. Il valore degli Oasis è dato dalla somma delle loro società, l'etichetta Big Brother Recordings e la Oasis Merchandising Ltd che, da sola, può contare su 107.000 sterline disponibili in fondi.

Noel Gallagher, ascolta il nuovo demo 'We're Gonna Get There In The End'