Logo Radiofreccia

Cerca

Effettua una ricerca nel sito di Radiofreccia

Entra nella
community di Radiofreccia

possiedi già un account?
oppure
FAQ:
  13 maggio 2020
di Nessuno
Nessuno

Noel Gallagher, i turbolenti anni Novanta

In una recente intervista il cantante ha raccontato gli effetti dell'abuso di cocaina e gli attacchi di panico derivati

Noel Gallagher ha affermato che l'assunzione di cocaina "ogni notte negli anni '90" gli ha dato "brutali attacchi di panico" e lo ha costretto al ricovero in ospedale nel mezzo di varie psicosi.

Il cantante degli Oasis ha discusso del suo passato consumo di droga in una recente intervista per il podcast Funny How? di Matt Morgan, rivelando come una volta ha temuto di morire dopo essere stato portato d'urgenza in ospedale negli Stati Uniti negli anni '90. 


Ricovero e psicosi non vanno d'accordo


Gallagher ha dichiarato: “Ho dovuto fare il check in ospedale una volta. Immagina di avere la psicosi e di dover andare in ospedale. Non capiscono una parola di quello che stai dicendo a causa del tuo accento e pensi tipo "Penso di essere sulla buona strada, è finita." L'ex Oasis ha poi aggiunto: "Ho avuto alcuni brutali attacchi di panico, è il motivo per cui ho smesso." 

La disintossicazione alla fine è avvenuta abbandonando la droga e dirigendosi in Thailandia nel 1998 per una pausa di un mese con l'allora moglie Meg Matthews, continuando a rimanere lontano dal vizio dopo la sua trasferta. Nel corso dell'intervista Noel ha ammesso di trovare oggi le persone che assumono cocaina "noiose". 

"Sai solo che quando esce la coca la serata prenderà una piega di merda", ha detto all'Irish Independent. "Va tutto bene, tutti si divertono finché qualcuno tira fuori della coca e all'improvviso dici "Bene, è tempo che io vada, perché ora è noioso"."

Altri vizi per superare la quarantena


Di recente Noel Gallagher, sempre ai microfoni di Funny How?, ha rivelato come sia stato "preso dal panico per comprare alcolici" per far fronte al blocco del coronavirus. Dopo un primo periodo di sottovalutazione del problema, Noel Gallagher ha dichiarato che la sua reazione immediata è stata l'acquisto compulsivo di alcol "Mi sono fatto prendere dal panico e ho comprato un sacco di alcol. Ora che i pub sono chiusi, l'unica cosa da fare è superare questo periodo bevendo".


La pubblicazione a sorpresa di Don't Stop


I racconti di Noel arrivano dopo che di recente ha sorpreso i fan degli Oasis con una demo inedita di una canzone dal titolo "Don't Stop", dopo aver riscoperto la traccia in una scatola di CD a casa. "Heylà ragazzi e ragazze - ha scritto Noel - Come tutto il resto del mondo, ultimamente ho avuto una quantità infinita di tempo da ammazzare, quindi ho pesato che finalmente mi sarei messo a dare uno sguardo e capire cosa c'è dentro le centinaia di CD senza scritte che sono sparsi negli scatoloni in casa mia. Per volontà del fato, mi sono imbattuto in un vecchio demo che pensavo di aver perso per sempre".



Noel Gallagher, i turbolenti anni Novanta