Logo Radiofreccia

Cerca

Effettua una ricerca nel sito di Radiofreccia

Entra nella
community di Radiofreccia

possiedi già un account?
oppure
FAQ:
  24 dicembre 2020

Quando Eddie Van Halen svegliò Angus Young in piena notte

Il chitarrista degli AC/DC Angus Young racconta un divertente aneddoto su Eddie Van Halen

In modo diverso e con stili completamente diversi Angus Young degli AC/DC ed Eddie Van Halen sono due tra i chitarristi più iconici ed influenti nella storia del rock. L'artista australiano, durante un'intervista nel podcast Talk Is Jericho ripresa da  ultimate-guitar.com ha raccontato un divertente aneddoto accaduto quarant'anni fa tra i due colleghi, da tempo legati da un affetto reciproco.


Eddie telefono casa

Come riportato dal sito specializzato Ultimate Guitar, Angus Young ha condiviso alcuni ricordi su Eddie Van Halen, chitarrista dei Van Halen scomparso lo scorso ottobre. Il chitarrista degli AC/DC ha raccontato della volta in cui si trovava a Londra e, nel bel mezzo della notte, sentì il telefono della sua stanza squillare ed era Eddie Van Halen: "Ero stanco ed ero andato a dormire, squilla il telefono e risponde mia moglie - racconta Young - la sento parlare e allora penso che fosse qualcuno che chiamava dall'America, da casa, e invece era Eddie. Mi passa la cornetta e mi dice 'C'è Eddie al telefono' e rispondo 'Eddie chi?' ed era lui, Van Halen, dall'altra parte del telefono che voleva solo dirmi 'Hey amico, sei un fottuto duro!' e gli rispondo sì, ok, ma sono le due di notte!".  

I due prima non si erano ancora mai visti di persona ma in passato Eddie Van Halen ha raccontato della prima volta che ebbe a che fare con la potenza degli AC/DC quando. nel 1978, le due band facevano da supporter per gli Aerosmith in California: "Ero nel camerino quando all'improvviso sento questo boato che proveniva dal palco. Mi sono avvicinato e c'erano 60.000 persone impazzite che saltavano insieme e mi sono detto 'Dobbiamo suonare dopo questi stronzi? Erano così, fottutamente potenti!"

L'incontro a Donnington

Se le due icone del rock non si incontrarono il giorno successivo a quella telefonata ma a Donnington Park, in un appuntamento per tutti i fan del rock e del metal come i l Monsters Of Rock. 

I Van Halen erano special guest degli AC/DC ed Eddie e Angus finalmente riuscirono ad incontrarsi:  "Arrivò in camerino poco prima che salissimo sul palco e io ero lì, con il mio completino da scolaretto. Fu davvero carino e pieno di calore, era sinceramente felice di incontrarmi. All'inizio rimasi un po' scioccato perché ti trovi davanti questo tipo che parla da duro, tutto 'Hey, siete dei cazzo di pazzi furiosi' e poi mi abbraccia..."


Eddie era sempre divertente

Anche Angus Young come tutti quelli che hanno conosciuto Eddie Van Halen in vita, ha un ricordo dolce per il chitarrista di origini olandesi e non può far altro che sottolineare quanto fosse una brava persona, divertente e affettuoso con tutti: "Era sempre divertente e l'ultima volta che ci siamo visti è stato quando è venuto a trovarci a Los Angeles nel 2008 durante il tour di "Black Ice". E' venuto allo show ed era lo stesso di sempre, grandi sorrisi e grandi abbracci. Era una persona calorosa e divertente".

Ma Angus non era l'unico membro degli AC/DC apprezzato da Van Halen, anche il fratello di Angus, Malcolm Young, era tra quelli che Van Halen amava particolarmente: " Amava Mal perché in tour era capitato che uscissero insieme, andassero per locali a farsi un drink ma - conclude Angus - anche Brian. Andavano insieme a giocare a freccette e amava tutte quelle cose".



Quando Eddie Van Halen svegliò Angus Young in piena notte