Logo Radiofreccia

Cerca

Effettua una ricerca nel sito di Radiofreccia

Entra nella
community di Radiofreccia

possiedi già un account?
oppure
FAQ:
  24 agosto 2020

Quando Yoko Ono diede dello stupido a Liam Gallagher

La rockstar di Manchester racconta di quando incontrò Yoko Ono a New York

L'ossessione di Liam Gallagher per John Lennon è cosa nota. L'ex frontman degli Oasis non ha mai nascosto la sua grande passione per i Beatles e in particolare per Lennon che, più degli altri Fab Four, ha sempre visto come una guida e un modello da seguire a volte, forse, anche in maniera abbastanza eccessiva.

Questo, almeno, è ciò che gli ha fatto notare Yoko Ono quando i due si sono incontrati nel 1999 a New York. Il rocker inglese ex frontman degli Oasis ha raccontato al Daily Mirror dell'incontro avvenuto con la vedova Lennon nella Grande Mela sul finire degli anni '90, quando gli Oasis erano reduci dalle follie del periodo di "Be Here Now", album che proprio pochi giorni fa ha festeggiato i 23 anni dalla pubblicazione.

Non pensi sia stupido?

In particolare, Liam ha spiegato della reazione di Yoko Ono nello scoprire il nome del figlio avuto dal minore dei fratelli Gallagher con Patsy Kensit proprio nel settembre di quell'anno. Il secondogenito del rocker di Manchester, che ora fa il modello, ha infatti un peso da portare sulle spalle non solo per quanto riguarda il cognome ma anche per il nome di battesimo che è Lennon, proprio come l'idolo di papà.

"Yoko mi disse, 'Ho sentito che hai chiamato tuo figlio Lennon' e le rispondo 'Sì' e lei 'Perché lo hai fatto? Non pensi che sia un nome un po'stupido da dargli?' - ha rivelato Liam - "Le ho detto No, è un po' stupido chiamarsi Yoko, non credi? Che Lennon sia".

La preoccupazione di Yoko, considerato che oltre a John Lennon di Lennon veri che hanno subito il peso di un cognome così pesante ne esistono già due, i figli Sean e Julian, era tutta per il neonato: "Mi chiese 'Non pensi che sarà preso in giro a scuola?' e io le dissi 'Nah, non accadrà, farà scalpore con quel nome".

L'incontro con Yoko

Liam ha poi continuando parlando di come andò l'incontro con Yoko che fece gli onori di casa "Preparò una bella taza di tè e mi chiese se volessi suonare il pianoforte e le risposi di no, che stavo bene così, poi ci fece fare un giro dell'appartamento. C'erano un sacco di foto intorno al pianoforte e le dissi che una mi piaceva particolarmente, era cool, con questi occhiali da sole, e mi rispose che era anche la preferita da John".


Noel e il fiore di Lennon

Ovviamente non poteva mancare l'aneddoto riguardante il fratellone Noel Gallagher che, a quanto pare, si rifiutò di indossare un fiore donato loro da Yoko in occasione dello show al Madison Square Garden nel 2005. Lo stesso fiore indossato in quel palazzetto da Lennon quando si esibì con Elton John nel 1974: "Ne aveva due, uno per me e uno per Noel, quindi vado e gli dico che è quello è da parte di Yoko e lui urlò 'Non indosserò un cazzo di fiore!' e lo lanciò via"


Quando Yoko Ono diede dello stupido a Liam Gallagher