Logo Radiofreccia

Cerca

Effettua una ricerca nel sito di Radiofreccia

Entra nella
community di Radiofreccia

possiedi già un account?
oppure
FAQ:
  16 agosto 2020

Quella volta che Billy Idol venne portato via dall'esercito thailandese

Nel 1989 una vacanza di paura e delirio a Bangkok si concluse con Billy Idol portato via dall'esercito

La figura della rockstar che distrugge la camera d'albergo è una presenza fissa in molte delle storie del rock e questa non fa differenza.

A memoria, però, non sono tanti gli artisti che hanno obbligato uno Stato a scomodare addirittura l'esercito per risolvere la questione, quindi il racconto della vacanza di Billy Idol nel sud est asiatico è quantomeno curioso e meritevole di approfondimento.

Sweet nineteen

Siamo nel settembre del 1989, Billy Idol ha pubblicato il suo ultimo album "Whiplash Smile" esattamente tre anni fa, dopo un anno di tour si concede un periodo di pausa nel quale alimenta costantemente i suoi eccessi: alcol, sesso, droghe, solita storia di quando sei giovane, bello, sul tetto del mondo. La vita privata? Un disastro. Idol era fidanzato con Perri Lister, dalla quale aveva avuto il primo figlio, Willem Wolf Broad, nel giugno del 1988 ma non riusciva proprio a smetterla di correre dietro alle donne. Il nuovo obiettivo è Linda Mathis, 19 anni, di 13 più giovane del cantante platinato che inizia a tradire la Lister fino a quando anche la Mathis gli darà un figlio, anzi una figlia, Bonnie Blue, il 21 agosto 1989.

Totalmente fuori controllo, Idol decise di tentare di superare la separazione da Perri Lister intraprendendo un lungo viaggio con un suo amico, una vacanza di tre settimane in Thailandia con la sola intenzione di bere, strafarsi e scopare in giro. Del resto conoscete modo migliore per sistemare una situazione del genere?

Billy no, non aveva in mente altro, e così si mise in viaggio carico come una mina.

Pure troppo.

Il viaggio in Thailandia

L'idea iniziale era di limitarsi, per quanto possibile, a solo due degli elementi della sacra triade, il sesso, e l'alcol. Dopo una settimana di ripetute sbronze, però, l'aria si era fatta pesante e Idol decide che è giunto il momento di cercare qualcosa di nuovo. Sei in un paese straniero, senza punti di riferimento, dove trovare la cocaina? Ai due non viene in mente niente di meglio che chiedere al loro tassista che non se lo fa ripetere due volte e si allontana per mettersi alla ricerca.

Dopo un po'torna con una boccetta, sarà stata lunga almeno 15 cm, cosa che fa insospettire i due perché di solito non la trovi in un contenitore del genere. Per essere sicuri meglio fare una prova. Il compagno di Billy  infila il dito nella fiala, dà un assaggio e no, l'esperienza gli dà ragione, non si tratta di cocaina ma dell'eroina più potente sul mercato, talmente forte che basta solo una punta per farti andare completamente fuori di testa.

Ovviamente i nostri non si sono posti il problema e si sono fatti andare bene quello che c'era. Dopo aver setacciato inutilmente tutti i market di Bangkok per procurarsi della carta stagnola da poter utilizzare non trovano niente di meglio se non usare l'incarto delle barrette di cioccolato.

BAM! Il danno è fatto, quella roba è potentissima, dà una dipendenza estrema - no, non provatelo a casa - talmente forte che per forza bisognava uscirne prima di prendere il volo di ritorno. Come fare? Impossibile affrontare un volo di quattordici ore cercando di venire fuori da una botta del genere, bisogna essere più in salute di così per poter rientrare a casa. Allora altro giro di negozi, questa volta si va in farmacia alla ricerca di qualcosa, dei tranquillanti che riuscissero a tramortire la folle coppia il giusto per riportarli alla normalità.

Mancavano ancora due settimane al rientro, c'era tutto il tempo per riprendersi, o almeno è ciò che pensava Idol.


Paura e delirio a Bangkok

Purtroppo il cantante di hit come 'Rebel Yell' e 'White Wedding'  non aveva calcolato un piccolo particolare, che imbottirsi di Valium e tranquillanti non gli avrebbe fatto bene, anzi, su di lui avevano l'effetto opposto. Diventava una sorta di mostro dalla personalità multipla, violento e assetato di distruzione. Cosa che, aggiungendoci la sua passione per la palestra e i pesi, non prometteva nulla di buono.

Non uno, non due ma ben tre furono gli hotel crollati sotto la furia distruttiva di Idol, tutti hotel di lusso, tutti devastati, come quel Jet ski che aveva preso a noleggio da una resort a Pattaya e ripagato poi con 25.000 dollari. Un party continuo e senza esclusione di colpi, televisori che volavano ovunque, vetri in frantumi, una suite resa inutilizzabile e decine di migliaia di dollari al Royal Cliff dove nemmeno la polizia riuscì ad intervenire contro uno scatenato Idol che urlava di voler essere lasciato solo.

Royal Orchid Sheraton? Stessa scena, altri dollari che volavano via, così come all'Oriental Hotel dove il conto finale arrivò a 250.000 dollari, ma non è tutto.

La sete di devastazione dell'artista inglese era senza freni, frantumi e dollari, dollari e frantumi e così che, e non sono molti a poter dire lo stesso, si decise di chiamare l'esercito.

Invitato a lasciare l'hotel Idol continuava a non volerne minimamente sapere ed è lì che i militari thailandesi entrarono in campo.

Lo presero, lo braccarono, lo legarono ad una barella e via, verso l'aeroporto, direzione  Stati Uniti.

"Sono stato fortunato, dirà molti anni dopo Idol, avrebbero potuto sbattermi in cella, anzi, è proprio ciò che mi sarei aspettato!"


Quella volta che Billy Idol venne portato via dall'esercito thailandese