Logo Radiofreccia

Cerca

Effettua una ricerca nel sito di Radiofreccia

Entra nella
community di Radiofreccia

possiedi già un account?
oppure
FAQ:
  24 aprile 2020
di Nessuno
Nessuno

Quella volta che Eddie Van Halen ha puntato una pistola a Fred Durst

Dal foto-libro di un regista spunta il racconto incredibile dell'incontro tra i musicisti risalente al 2001

Una amichevole jam session tra Eddie Van Halen e i Limp Bizkit sarebbe finita con l'icona della chitarra che punta una pistola alla testa di Fred Durst intorno al 2001, stando a quanto riportato nel nuovo fotolibro Eruption in the Canyon: 212 Days & Nights With the Genius of Eddie Van Halen, a firma di Andrew Bennett. Il libro presenta immagini e aneddoti del periodo in cui ha trascorso le riprese dei Van Halen al lavoro nel loro studio tra il 2004 e il 2007. La band non era contenta dei suoi risultati e per una disputa sulla proprietà sono finiti in tribunale nel 2018. 

L'incidente con Durst avrebbe avuto luogo dopo che il chitarrista Wes Borland aveva lasciato i Limp Bizkit e la band ha tenuto alcune audizioni per trovare un sostituto. Durst ed Eddie Van Halen sono stati fatti incontrare a una festa in cui un dirigente di un'etichetta discografica ha suggerito di lavorare insieme. Bennett ha dichiarato che Durst ha risposto: “Sarebbe divertente. Il più grande chitarrista di sempre suona con la peggior band di sempre”. Ma Van Halen ha risposto con "Fanculo, facciamo questa jam". 

La sessione è andata avanti in una casa a Beverly Hills ma Van Halen, che non è un fumatore d'erba, sembra si sia alterato bruscamente dopo che la gente ha iniziato a fumare, lasciando dietro di sé chitarre, amplificatori e altre attrezzature. Bennett ha detto in seguito che il chitarrista ha descritto la jam "come essere un ricercatore tra i bambini dell'asilo". 

Il giorno seguente, Van Halen ha contattato Durst per recuperare la sua attrezzatura, secondo Bennett. Il chitarrista pare fosse ancora arrabbiato per l'esperienza, e dopo non aver ricevuto risposta da Durst dopo 24 ore, ha deciso di prendere in mano la situazione. 

"Eddie una volta acquistò un veicolo d'assalto da un'asta militare", scrive Bennett. “Ha un attacco per pistola sul retro e non è legale. Eddie guidò quel veicolo d'assalto attraverso Los Angeles, fino a Beverly Hills, poi parcheggiò e la lasciò accesa sul prato davanti alla casa in cui i Limp Bizkit stavano provando. Uscì senza camicia, con i capelli raccolti in una crocchia Samurai in testa, i suoi jeans si reggevano con un filo di corda e gli stivali da combattimento erano tenuti insieme da un nastro adesivo. E aveva una pistola in mano." 

"Quel coglione ha risposto alla porta", ha ricordato Bennett delle parole di Eddie Van Halen. "Ho messo la mia pistola contro quel suo stupido fottuto cappello rosso, e ho detto: 'Dov'è la mia roba, figlio di puttana?' Quel fottuto ragazzo si appena rivolto a uno dei suoi impiegati e ha iniziato a urlargli contro per afferrare la mia roba... Eddie Van Halen era in piedi sul prato di una casa residenziale a Beverly Hills in pieno giorno, fumando una sigaretta mentre teneva una pistola su Fred Durst che andava avanti e indietro dalla casa al veicolo d'assalto, trascinando amplificatori e chitarre“. 

Bennett ha dichiarato che l'incontro tra Van Halen e Limp Bizkit rimane tuttora un grattacapo: "Katy Perry potrebbe unirsi agli Slipknot e sarei meno scioccato".

Quella volta che Eddie Van Halen ha puntato una pistola a Fred Durst