Logo Radiofreccia

Cerca

Effettua una ricerca nel sito di Radiofreccia

Entra nella
community di Radiofreccia

possiedi già un account?
oppure
FAQ:
  20 gennaio 2020

Radiohead, nasce "Radiohead Public Library"

In rete uno spazio voluto dalla band per raccogliere in un solo luogo suoni, video, immagini e contenuti speciali

I Radiohead, si sa, non sono per l'approccio usuale alle cose, specialmente quando si tratta di condividere con il pubblico il loro materiale. Per questo la band di Oxford si è inventata "Radiohead Public Library" una vera e propria biblioteca virtuale per raccogliere in un solo punto della rete video, immagini, suoni, e contenuti di ogni tipo provenienti dalla loro carriera trentennale.

Tutti i fan potranno sottoscrivere su Radiohead.com la propria tessera e avere accesso alla "Radiohead Public Library", un archivio contenente tutto il catalogo della band, materiale grafico, video ufficiali, live in HD senza spot, merch fuori produzione ma da ristampare su richiesta, B-sides, playlist create da tutti i membri della band e tanto altri.

Da oggi al 24 gennaio, inoltre, tutti i Radiohead, da Jonny Greenwood a Thom Yorke, diventeranno 'bibliotecari' per un giorno presentando sui social della band una selezione personale dei contenuti presenti in archivio e le loro tessere della "Radiohead Public Library".

Per festeggiare l'apertura della biblioteca, inoltre, i Radiohead hanno voluto rendere disponibili su tutte le piattaforme digitali dei contenuti precedentemente introvabili come l'EP di debutto del 1992, "Drill", "I Want None Of This" dall'edizione 2005 della compilation benefica "Help!" e l'EP di remix "TKOL REMIX 8" pubblicato nel 2011.

Lo stesso Thom Yorke recentemente ha messo mano all'archivio del suo catalogo personale extra Radiohead mettendo in rete per la prima volta brani degli Atoms For Peace e del suo periodo solista.

L'operazione è stata voluta dai Radiohead anche per mettere fine alla scarsa affidabilità, a detta loro, delle informazioni senza ordine di continuità che si trovano in rete con frammenti casuali e poco dettagliati.


Radiohead, nasce "Radiohead Public Library"