04 marzo 2020
di Nessuno
Nessuno

Robert Plant si ferma per le balene

Il cantante ha cancellato la partecipazione ad un festival a cause delle operazioni di caccia ai mammiferi

Robert Plant ha di recente debuttato con un nuovo progetto musicale: i Saving Grace, composti da Suzi Dian (voce), Oli Jefferson (percussioni), Tony Kelsey (mandolino, chitarra acustica) e Matt Worley (banjo, chitarra acustica) e dopo essersi esibiti in poche occasioni private hanno annunciato un tour in tutto il Nord America previsto per quest’estate, suonando "musica ispirata dai paesaggi del Galles, canzoni che mostrano i diversi gusti e le influenze di Plant, specialmente la sua passione per il folk, gli spiritual e il blues”, come riporta il Brooklyn Vegan.

Oltre al Nord America tuttavia, erano previsti anche al G! Festival quest'estate alle Isole Faroe, il 18 luglio, ma hanno deciso di cancellare la loro partecipazione a causa dell'annuale operazione di caccia alle balene del paese - nota come Grindadráp, rifiuto che ha fatto arrabbiare le maestranze del festival. 

In una dichiarazione sul sito web del festival infatti, l'amministratore delegato Sigvør Laksá ha affermato: "Siamo delusi e infastiditi dall'annullamento. Siamo stati entusiasti e soddisfatti del grande interesse e dell'accoglienza positiva per l'annuncio di Saving Grace, in particolare la febbre da Robert Plant che naturalmente ne deriva. [...] Sembra un po' poco professionale per questi artisti uscire da una prenotazione senza preavviso o tentare un dialogo costruttivo, il che potrebbe averci permesso di affrontare le preoccupazioni dell'artista. [...] Sembra anche contraddittorio quando un artista è felice di suonare in paesi come la Norvegia e l'Islanda - che svolgono caccia commerciale alla balena - cosa che Mr. Plant ha fatto in passato, anche nel 2019." 

L'organizzatore del festival ha dunque aggiunto: “Questo è un duro colpo, che ci costringe a ripensare il nostro approccio nel produrre il G! Festival." 

Il Grindadráp è un evento tradizionale risalente a secoli fa nelle Isole Faroe e vede i residenti cacciare specie tra cui balene pilota a pinne lunghe. I mammiferi vengono radunati verso la riva da pescherecci e altre navi, dove vengono poi uccisi sulle spiagge. Secondo la Lista Rossa IUCN, Grindadráp è una pratica sostenibile in quanto la balena pilota a pinne lunghe non è una specie in via di estinzione, cosa che non ha impedito a Robert Plant e ad i suoi Saving Grace di annullare l'impegno preso con il festival delle isole Faroe.

Rimangono confermate le restanti date del tour americano dunque a seguito di quelle previste per il Regno Unito per il 2020, tra cui il 15 marzo alla Great Hall di Aberystwyth, il 16 marzo presso il Theatre Severn di Shrewsbury, il 18 marzo al Coliseum di Aberdare e il 19 marzo al De Valence Pavillion di Tenby, oltre che l’8 maggio al Cheltenham Jazz Festival a Cheltenham.

L’ultimo disco pubblicato dall'ex Led Zeppelin è 'Carry fire' e risale al 2017, il secondo dopo 'Lullaby and the ceaseless roar' del 2014, a seguito dello stop alle attività con la Band of Joy che ha visto il musicista accompagnato dalla band dei Sensational Space Shifters.


Robert Plant si ferma per le balene