Logo Radiofreccia

Cerca

Effettua una ricerca nel sito di Radiofreccia

Entra nella
community di Radiofreccia

possiedi già un account?
oppure
FAQ:
  20 settembre 2021

Roger Taylor: "Scoppiai quasi a ridere ascoltando Freddie cantare la prima volta"

Il batterista dei Queen Roger Taylor racconta di quando ascoltò cantare Freddie Mercury per la prima volta

Il batterista dei Queen Roger Taylor ha raccontato di quando si mise quasi a ridere la prima volta che sentì la voce di Freddie Mercury.

Senza controllo

Quelli che hanno avuto l'opportunità di vederlo dal vivo, probabilmente, nel sentire cantare Freddie Mercury sono rimasti a bocca aperta. Di sicuro la reazione dei tantissimi fan dei Queen deve essere stata ben diversa da quella che il batterista della band Roger Taylor ha avuto la prima volta che incontrò quello che sarebbe diventato uno dei frontman e dei cantanti più grandi di tutti i tempi.

Quando Freddie Mercury incontrò Brian May e Roger Taylor, i due facevano già parte di una band, gli Smile, con Tim Staffell al basso e alla voce. All'abbandono di quest'ultimo, Mercury fu accolto nella band ma la reazione iniziale di Taylor non fu proprio quella che uno si aspetta davanti alla voce di Mercury.

Il batterista, infatti, racconta che quasi scoppiò a ridere la prima volte che sentì Freddie cantare:"Era così estremo che uno all'inizio era tentato di mettersi a ridere, perché non aveva ancora sviluppato la sua voce. Non aveva ancora quel controllo che avrebbe imparato in futuro. Ma aveva questa energia esplosiva e la cura per il dettaglio e davvero una quantità enorme di talenti nascosti. Eravamo grandi amici".

Parlando del rapporto tra i due, Taylor racconta di quando lui e Mercury avevano una bancarella di abiti usati a Kensington Market, installazione che è stata ripresa anche all'interno del percorso di "Queen The Greatest", negozio dedicato alla band che aprirà a Londra nei prossimi giorni:"Era bello stare con Freddie, aveva una tremenda voglia di vivere. Si è inventato da solo", ha aggiunto Taylor.

Il 1°ottobre, intanto, uscirà "Outsider", il nuovo album di Roger Taylor, primo lavoro di inediti dal 2013, quando il batterista pubblicò "Fun On Earth"L'album è stato registrato in gran parte durante il lockdown ed è stato anticipato dal singolo 'We're All Just Trying To Get By' con KT Tunstall. "Outsider" viene descritto come un progetto riflessivo, da cui emerge un palpabile senso di isolamento, significativamente dedicato "a tutti gli outsider, quelli che si sentono lasciati in disparte".





Roger Taylor: "Scoppiai quasi a ridere ascoltando Freddie cantare la prima volta"

Queen The Greatest

Viene descritto come 'immersivo' e 'sperimentale' il nuovissimo pop up store dei Queen che aprirà a Londra per festeggiare i 50 anni della band.

Il negozio, che si chiamerà 'Queen The Greatest', sarà interamente dedicato alla storica band e aprirà le porte il 28 settembre a Carnaby Street, nel cuore di Londra.

Così come già fatto dai Rolling Stones con il loro"RS No.9 Carnaby" inaugurato lo scorso anno nella stessa zona, i Queen racchiuderanno tutto il loro mondo all'interno del "Queen The Greatest" fino al gennaio 2022.

Al suo interno il mondo dei Queen proposto attraverso vestiti, musica, grafiche, edizioni limitate e qualsiasi cosa un fan possa desiderare. Ogni mese il negozio cambierà il tema, proponendo al suo interno diversi prodotti, proponendo ai visitatori anche delle installazioni visuali che raccontano cinque decenni di Queen, come se fosse un museo.

Lo store è nato dalla collaborazione tra Bravado, marchio di proprietà di Universal Music che si occupa del merchandising, e la band che ha così commentato la partnership:"Siamo felici di questa collaborazione. Sarà un'esperienza eccitante e Carnaby Street era il posto perfetto per festeggiare 5 decenni di Queen".

Queen The Greatest sarà distribuito su ben due piani che faranno viaggiare i visitatori attraverso un percorso virtuale che li porterà dal mercatino di abiti usati come quello gestito da Freddie e Roger a Kensington Market negli anni 70 fino allo sfarzo dei live degli anni 80 e 90.

Per l'occasione i Queen hanno pensato ad una serie di prodotti speciali realizzati in collaborazione con diversi marchi di moda, di gioielli e accessori.

Tra gli oggetti del merchandising ci sarà anche una speciale t-shirt il cui ricavato andrà interamente al Mercury Phoenix Trust, l'organizzazione benefica fondata dalla band in memoria di Freddie.