Logo Radiofreccia

Cerca

Effettua una ricerca nel sito di Radiofreccia

Entra nella
community di Radiofreccia

possiedi già un account?
oppure
FAQ:
  06 settembre 2021

Slipknot, Corey Taylor ha presentato la nuova maschera

Nel corso del ritorno dal vivo degli Slipknot al Rocklahoma Festival, Corey Taylor ha mostrato una nuova, inquietante maschera

Gli Slipknot sono tornati sul palco lo scorso weekend durante il Rocklahoma festival e con la ripresa del tour Corey Taylor ha presentato al pubblico una nuova, inquietante maschera.

Il ritorno sul palco degli Slipknot

A distanza di circa un anno e mezzo dal loro ultimo show fatto nel corso del tour europeo, gli Slipknot sono tornati sul palco il 4 settembre con una devastante esibizione al Rocklahoma Festival.

Il frontman Corey Taylor ha voluto riabbracciare i fan del band presentandosi con una nuova maschera, molto diversa da quella forse non molto apprezzata del periodo "We Are Not Your Kind".

Quella che potrebbe essere il 'nuovo volto' di Corey per il periodo che accompagnerà la band al prossimo album è una maschera grigia con due piccoli cilindri al posto degli occhi e cuciture in testa e ai lati della bocca che gli dona davvero un aspetto inquietante.

Lo show dello scorso weekend ha segnato il ritorno dal vivo non solo degli Slipknot ma di Corey Taylor che, dopo aver completato il suo tour estivo in supporto all'album solista CMFT, si è visto costretto allo stop a causa del COVID-19.

Questa la scaletta suonata dagli Slipknot al Rocklahoma 

  • ‘Unsainted’
  • ‘Disasterpiece’
  • ‘Nero Forte’
  • ‘Before I Forget’
  • ‘Psychosocial’
  • ‘Wait and Bleed’
  • ‘Vermilion’
  • ‘Eyeless’
  • ‘Left Behind’
  • ‘All Out Life’
  • ‘Duality’
  • ‘People = Shit’
  • ‘(sic)’
  • ‘Surfacing’

Slipknot, Corey Taylor ha presentato la nuova maschera

Una maschera inquietante

La maschera è da sempre l'elemento principe nell'outfit di scena degli Slipknot, un qualcosa che, secondo il frontman della band americana, spesso è molto di più che un semplice accessorio.

A proposito della nuova maschera indossata lo scorso weekend che, a quanto pare, sua moglie Alicia Dove non riesce nemmeno a guardare da quanto è spaventosa, Corey Taylor aveva già parlato nei mesi scorsi.

Intervistato da una radio locale prima dell'estate, Taylor si era detto sicuro di spaventare tutti con la nuova maschera: 

"La maschera è sempre stata parte di noi. La maschera regna e per noi, specialmente quelli come me e Clown che cercano sempre di farla evolvere, è importante che sia in grado di riflettere la nostra identità musicale in quel momento. Vi posso dire che la maschera sulla quale sto lavorando è inquietante e sarà difficile da guardare. Probabilmente sarà la mia maschera preferita ed è composta da molti elementi che mi hanno sempre intrigato dalle mie maschere precedenti".


Il nuovo album degli Slipknot

In attesa di sapere se la prossima estate potremo vedere gli Slipknot dal vivo anche in Italia, per il momento le date europee non includono alcuna tappa nel nostro paese, la band dello Iowa si è detta quasi pronta a fare uscire il successore di "We Are Not Your Kind".

Negli ultimi mesi sia Clown che Taylor hanno infatti annunciato di aver quasi terminato i lavori sul nuovo disco e che sperano di riuscire a pubblicare qualche canzone già entro la fine dell'anno.

Il nuovo album, a quanto pare, ha entusiasmato sia la band che Corey Taylor che, mai come questa volta, si è visto costretto ad uscire dalla sua comfort zone:"Si tratta di roba davvero figa, qualcosa che mi ha costretto a sfidarmi e pensare in modo diverso. E' stato fantastico perché mi sono esaltato ad esplorare delle canzoni così diverse tra loro, tornare a raccontare le storie delle persone e non solo le mie", ha detto il cantante.

A proposito del sound che avrà il disco, il percussionista Shawn Clown Crahan ha aggiunto :"La musica cambia sempre, voglio dipingere diversi scenari, non voglio fare sempre la stessa cosa. Avere un sound familiare è bello ma ricreare sempre la stessa cosa non lo è, secondo me. Quindi ciò che posso dire su questo disco è che questo album sarà l'album definitivo in cui poter esercitare il diritto di andare alla ricerca di ciò che vogliamo. Credo che su questo disco controlliamo tutto alla grande".