Logo Radiofreccia

Cerca

Effettua una ricerca nel sito di Radiofreccia

Entra nella
community di Radiofreccia

possiedi già un account?
oppure
FAQ:
  27 gennaio 2021

Svelato il murale per Eddie Van Halen al Guitar Center di Los Angeles

L'artista Robert Vargas ha completato l'opera ispirata ad Eddie Van Halen e ha inaugurato ieri il murale dedicato al chitarrista in occasione di quello che sarebbe stato il suo 66°compleanno

E' stato svelato ieri, in occasione del suo 66esimo compleanno, il grande murale dedicato ad Eddie Van Halen sulla parete esterna del Guitar Center di Hollywood, Los Angeles. L'opera era stata dipinta nelle scorse settimane in onore del guitar hero scomparso lo scorso ottobre dall'artista locale Robert Vargas.

Il murale di Van Halen al Guitar Center

Già la scorsa settimana erano rimbalzate le immagini, in corso d'opera, del grande murale che stava prendendo forma sui muri dell'Hollywood Guitar Centre, una vera e propria mecca per tutti gli appassionati di musica della città di Los Angeles e non solo. Il tributo al guitar hero Eddie Van Halen era nato dall'idea dell'artista locale Robert Vargas che, in occasione di quello che sarebbe stato il 66esimo compleanno del chitarrista, ha decorato uno dei posti simbolo per gli appassionati di chitarra della città californiana con il volto e l'iconico strumento del re del tapping.

Nel murale Van Halen è ritratto intento a suonare quella che negli anni è diventata la sua chitarra più famosa la "Frankenstrat" rossa che nel dipinto suona con trasporto, quasi a voler condividere la sua passione maniacale per lo strumento con tutti i chitarristi che passeranno davanti il famoso 'tempio' delle sei corde sul Sunset Boulevard di Los Angeles. Una specie di pacca sulla spalla da parte di un maestro a tutti i ragazzi che in futuro varcheranno le porte del Guitar Center, magari per imbracciare la loro prima, vera, chitarra ispirati proprio da Van Halen.



Long Live The King

Robert Vargas, nato e cresciuto a Los Angeles nel quartiere di Boyle Heights, è uno dei più attivi rappresentanti della scena creativa della metropoli californiana e da tempo rivitalizza palazzi e strutture della città con le sue opere d'arte, ritratti fortemente espressivi che già in altre occasioni hanno avuto per protagonisti musicisti come i Doors nella loro 'casa' di Venice Beach.

Anche nel titolo dell'opera, 'Long live The King' Vargas ha voluto incoronare Van Halen come un maestro della chitarra, un vero Re della sei corde il cui contributo allo strumento resterà nel tempo.

L'influenza di Eddie Van Halen non ha risparmiato nemmeno lo stesso artista che, nonostante non sia un musicista, si è detto più che felice di aver reso omaggio a quello che è uno dei suoi "eroi creativi" di tutti i tempi.

Un chitarrista curioso

Nel corso dei giorni Vargas ha documentato sui suoi social le varie fasi di lavorazione al murale e la corsa contro il tempo per completarlo in tempo per l'inaugurazione.

Inutile dire che l'opera ha attirato l'attenzione dei media e dei passanti incuriositi dal ritratto del chitarrista che prendeva forma. Tra loro, Vargas è stato anche interrotto da un ospite speciale, il chitarrista di Ozzy Osbourne Zakk Wylde che ha apprezzato il lavoro di Vargas e che si è prestato per una foto ricordo del l'incontro.



Svelato il murale per Eddie Van Halen al Guitar Center di Los Angeles