Logo Radiofreccia

Cerca

Effettua una ricerca nel sito di Radiofreccia

Entra nella
community di Radiofreccia

possiedi già un account?
oppure
FAQ:
  09 giugno 2020

The Killers, ascolta 'Land Of The Free' modificata per George Floyd

I Killers hanno aggiornato al 2020 il brano pubblicato un anno fa cambiando i versi in ricordo di George Floyd

I Killers hanno pubblicato il video di una versione dal vivo di 'Land Of The Free', brano pubblicato come stand alone single lo scorso anno, in cui Brandon Flowers ha modificato i versi dedicandoli alla vicenda dell'omicidio di George Floyd che ha portato nelle piazze e nelle strade di tutto il mondo migliaia di persone unite nella protesta.  La  band ha condiviso sui propri canali social la reinterpretazione in acustico del brano, di per sé già molto politico, adattato per ricordare il brutale assassinio dell'uomo di colore da parte degli agenti della polizia di Minneapolis.


Land Of The Free 2020

Il video, che è stato condiviso senza alcuna didascalia, mostra Brandon Flowers suonare 'Land Of The Free' in modo molto sentito e cantare i versi :

"How many killings must one man watch in his home" (Quanti omicidi un uomo deve vedere a casa propria?) per poi riferirsi al tempo della lunga agonia di Floyd " Eight measured minutes and 46 seconds, another boy in the bag / Another stain on the flag” (Otto minuti contati e quarantasei secondi/un altro ragazzo nella sacca/un'altra macchia sulla bandiera).
Più avanti nel brano, Brandon si rivolge al cielo chiedendo aiuto per superare l'odio e dice: "Father in heaven, help us see how to lose our hatred how to break these cycles and change our nature / That we may walk underneath your banner / In the Land Of The Freehatred" (Padre che sei nei cieli, aiutaci a vedere come perdere il nostro odio, come spezzare questo ciclo e cambiare la nostra natura).



Land Of  The Free

'Land Of The Free' ha fatto da ponte tra il precedente album "Wonderful Wonderful" pubblicato nel 2017 e il nuovo "Imploding The Mirage" che, dopo lo slittamento causato dal coronavirus, sarà pubblicato nei prossimi mesi. L'ispirazione di 'Land Of The Free' veniva sia nel sound che nelle tematiche sociali da uno che l'America che vive la quotidianità, lotta e resiste l'ha cantata in tutti i modi, Bruce Springsteen. Nel brano, probabilmente il più politico mai scritto da Flowers, c'era un attacco diretto contro il governo statunitense, dal muro ai confini con il Messico alla riforma delle carceri. Il video del brano originale, che potete vedere di seguito, era stato affidato a un regista iconico come Spike Lee che da sempre ha fatto della sua arte un baluardo della lotta al razzismo.




Imploding The Mirage

Imploding The Mirage, che conterrà anche la Top 20 di Radiofreccia 'Caution', uscirà in data da destinarsi ma si sa già che avrà un sound a metà tra l'America e l'Inghilterra, mischiando l'elettronica della club scene di Manchester con il rock a stelle e strisce. Parlando in un'intervista a proposito dell'album, i Killers hanno raccontanto del peso avuto dall'abbandono del chitarrista David Keuning: "Stavamo cercando di fare in modo che suonasse come se non ci fosse alcuna frattura all'interno della band - ha detto Flowers a a Rolling Stone - e cercando di mantenere il suono dei Killers, quasi come se stessimo facendo una specie di stupida imitazione della band". Ma poi, ascoltando l'ultimo album dei Vampire Weekend è scattata la competizione nella testa dell'artista di Las Vegas: "Mi ha fatto provare le stesse sensazioni provate quando ascoltai per la prima volta Is This It degli Strokes. Ho pensato. 'Oh mio Dio! Non posso fare questo disco in modo sciatto, devo cercare di alzare l'asticella!' . Mi sono sentito geloso e ispirato allo stesso tempo. Per me, quelle due emozioni combinate, hanno davvero permesso che si accendesse un fuoco".

The Killers, ascolta 'Land Of The Free' modificata per George Floyd

The Killers - Land Of The Free 2020

video via the killers