Logo Radiofreccia

Cerca

Effettua una ricerca nel sito di Radiofreccia

Entra nella
community di Radiofreccia

possiedi già un account?
oppure
FAQ:
  19 maggio 2021

The Prodigy, condivisa nuova musica per la prima volta dalla morte di Flint

Per la prima volta dalla morte del frontman Keith Flinth, i Prodigy hanno convidiso un teaser di nuova musica

Dopo aver suggerito di essere in studio per lavorare ad un album, i Prodigy hanno condiviso nelle scorse ora un teaser in cui si può ascoltare per la prima volta nuova musica dalla morte del frontman Keith Flint scomparso nel 2019.

Il teaser dei Prodigy

La morte di un compagno di band è sempre un trauma, ancora di più quando avviene in modo tragico e in giovane età, senza contare che quando a lasciarci è il frontman c'è un'ulteriore oggettiva difficoltà nel cercare di andare avanti per creare nuova musica.  C'è proprio un impedimento tecnico, perché non è mai semplice sostituire un leader iconico, e la cosa è ancora più vera quando la questione riguarda una band come i Prodigy che per propria struttura avevano in Keith Flint il vero e proprio catalizzatore di tutta la loro attenzione e della loro potenza sonora.

A poco più di due anni dalla tragica morte del frontman dei Prodigy Keith Flint a soli 49 anni, Liam Howlett e Maxim sembrano essere pronti a tornare e hanno condiviso sui canali social ufficiali un breve clip in cui si vede una riproduzione dei due musicisti su un amplificatore e si possono ascoltare alcuni secondi di quello che sembra essere un inedito. 

Dopo aver suggerito nei mesi scorsi un ritorno discografico proprio per onorare la memoria di Keith Flint, ora pare che i Prodigy siano davvero pronti a pubblicare nuova musica per la prima volta dalla morte del loro leader.

Ascolta il beat condiviso dai Prodigy che non deluderà i fan della storica band dance punk inglese:

Il nuovo album dei Prodigy

La band inglese aveva confermato di essere tornata in studio per lavorare ad un nuovo album, il primo senza Keith, nel settembre del 2020. Anche in quel caso non c'erano state vere e proprie dichiarazioni ma semplici indizi a mezzo social che sono arrivati dopo le rivelazioni fatte nei mesi precedenti dall'ex ballerino dei Prodigy Leroy Thornhill.

Leroy aveva infatti parlato di come la mente dei Prodigy Liam Howlett fosse al lavoro per realizzare un album a tributo a Keith Flint: "Ci siamo incontrati tutti insieme per celebrare Flint ad un anno dalla sua morte - aveva detto - e so che Liam sta lavorando per completare l'album dei Prodigy in suo onore".

L'ultimo album dei Prodigy "No Tourists" è stato pubblicato nel 2018, appena un anno prima della morte di Flint avvenuta nel marzo del 2019.


The Prodigy, condivisa nuova musica per la prima volta dalla morte di Flint

Il documentario dei Prodigy in onore di Keith Flint

I Prodigy celebreranno la memoria di Keith Flint non solo attraverso la loro musica ma anche grazie ad un documentario annunciato lo scorso febbraio.

Il titolo del documentario che i Prodigy realizzeranno con la collaborazione di Paul Dugdale per celebrare la storia della band e rendere omaggio al frontman e cantante Keith Flint non ha ancora un nome o una data di uscita ufficiale.

Quello che sappiamo è che il documentario sarà prodotto da Pulse Films e diretto dal regista Paul Dugdale che per i Prodigy ha già curato alcuni lavori come il film concerto "The Prodigy: World's On Fire".

"Sarà selvaggio come la band - ha dichiarato Dugdale - vogliamo che gli spettatori lascino il cinema come se fossero appena scesi dalle montagne russe " .

La pellicola viene descritta come la "storia selvaggia ed emozionale di una gang di giovani fuorilegge dell'Essex che si sono uniti nel vortice della scena rave britannica di fine anni '80" e sarà un mix di materiale di archivio, animazioni e interviste.

La band aveva comunicato l'arrivo del documentario con un post attraverso i canali social ufficiali in cui si sottolineava come il film sia un omaggio a Keith Flint: "Stiamo facendo un documentario sulla band dopo la devastante perdita di nostro fratello Keef nel 2019, ora ci è sembrato il momento giusto di raccontare la storia della nostra band. Si tratta di una storia di un viaggio caotico e complicato della nostra gang, della nostra band, la band del popolo, The Prodigy.O semplicemente la storia di un gruppo di fratelli in missione per fare rumore - continua il post scritto da Liam Howlett e Maxim - per accendere gli animi della gente, far saltare gli impianti di tutto il mondo. Questo film sarà fatto con la stessa integrità della nsotra musica. Senza compromessi, selvaggia e onesta. Lo dedichiamo a Keef!".