Logo Radiofreccia

Cerca

Effettua una ricerca nel sito di Radiofreccia

Entra nella
community di Radiofreccia

possiedi già un account?
oppure
FAQ:
  17 settembre 2020

Per Tom DeLonge gli alieni erano presenti alla nascita di Gesù

L'ex Blink-182 convinto che la stella cometa di Betlemme fosse una navicella spaziale

Se il 2020 è stato un anno disastroso per praticamente tutti, per l'ex Blink-182 Tom DeLonge è stato portatore di tante soddisfazioni in campo spaziale. Cosa ormai nota, il musicista americano ha deciso di dedicare sempre più tempo e risorse alla sua passione per lo spazio e per le forma di vita aliene grazie alla creazione della To The Stars Academy Of Arts And Science che nei mesi scorsi è stata gratificata dalla risposta del Governo Americano alla pubblicazione di alcuni video riguardanti UFO.


Gli alieni e Gesù

In un mix che non si fa troppa fatica a far rientrare sotto l'ombrello del 'sacro e profano', ora DeLonge ha avanzato altre ipotesi sulla presenza degli alieni tirando in ballo un altro personaggio familiare ai piani alti, Gesù.

Parlando con The Guardian l'ex chitarrista dei Blink-182 ha espresso una sua teoria che vede gli alieni presenti sulla Terra praticamente da sempre, le prove sarebbero in alcuni disegni nelle grotte che raffigurano scene di abduzione, e che, addirittura, la tanto decantata stella cometa nei cieli di Betlemme alla nascita di Gesù, protagonista di ogni presepe che si rispetti, altro non è che una navicella spaziale.

"I testi antichi forse ne hanno parlato come di Dio, ma io dico che la storia non è così semplice. La stella di Betlemme era davvero una stella o una navicella spaziale? Perché una stella è davvero grande, non resterebbe sospesa su una mangiatoia".

I misteri del Governo

Nel corso dell'intervista De Longe parla anche della sua convinzione che sia tutto vero e non sciocchezze. Il Governo americano, dice il musicista, non ha però mai avuto il coraggio di svelare la verità pur essendoci andato vicino alcune volte: "So per certo che alcuni presidenti sono andati vicini a svelare qualcosa - ha detto Tom DeLonge - ma il problema è sempre stato capire come far andar giù la cosa alla gente. Sarebbe come colpirli in testa con un martello gigante. Sarebbe qualcosa di spaventoso per quelli del Pentagono nel momento in cui cercano di tenere tutta la civilizzazione legata con lo scotch".



Per Tom DeLonge gli alieni erano presenti alla nascita di Gesù