Logo Radiofreccia

Entra nella
community di Radiofreccia

possiedi già un account?
oppure
FAQ:
  13 marzo 2017

Tom dei Kasabian:"La mia vita è cambiata, sono da solo e mi sono perso"

Il cantante della band di Leicester si apre sul suo difficile periodo in un'intervista a Q Magazine, e venerdì arriva il nuovo singolo

In attesa di ascoltare il nuovo singolo della band - probabilmente la titletrack "You're In Love With A Psycho" - che sarà lanciato venerdì prossimo durante "The Breakfast Show" di Nick Grimshaw su BBC1, in un'intervista nell'ultimo numero del periodico 'Q' il frontman dei Kasabian, Tom Meighan, ha parlato di come lo scorso anno sia stato uno spartiacque per la sua vita e di come lo abbia vissuto in maniera diametralmente opposta rispetto al compagno di armi Serge Pizzorno, complice la separazione dalla sua storica compagna, Kim James, e la morte di un suo caro amico: "La mia vita è cambiata, sono da solo perché mi sono perso. Il 2016 è stato un anno grandioso per Serge, per il Leicester City, una m**da per me. Dovevo risolvere delle cose, ciò che stavo facendo, la mentalità, le persone con cui mi stavo legando, non che fossero cattive. Ero io quello cattivo, ero offuscato". Il cantante inglese durante l'intervista si è aperto sul suo momento di depressione, affrontando anche una recente  perdita: "Ero molto infelice, semplicemente giù. Una cosa che superi solo andando avanti. Mi stavo ammalando, non mentirò, la mia mente era scossa, potrebbe essere stato un accumularsi di anni ed anni, non stavo prendendomi responsabilità e questo aveva ricadute su tutti quelli intorno a me, è stato orrendo. Poco tempo fa ho subito una tragedia, alcune settimane fa è morto un mio caro amico. Non entrerò nei dettagli, sto bene, ma il vecchio me sarebbe andato fuori di testa. Ho pianto, e pianto ancora, non è giusto. Mia figlia mi ha salvato, mi ha riparato, come l'Uomo di Latta, ho avuto indietro il mio cuore".



Kasabian

A inizio mese i Kasabian hanno condiviso un estratto dal backstage del video per il primo singolo dell'album, che vede la partecipazione di Noel Fielding, comico inglese protagonista di "The Mighty Boosh" e di Stephen Graham (intenso attore di serie cult come 'This Is England' e 'Boardwalk Empire', ma anche per videoclip di artisti come Arctic Monkeys, Travis, Deadmau5 e il recente 'I Adore You' di Goldie).


Stando alle dichiarazioni di Serge Pizzorno, chitarrista e principale compositore della band, il nuovo album segnerà per la band di Leicester un ritorno alle chitarre:"Abbiamo fatto un sacco di lavoro in così poco tempo che ho potuto godermi l'estate. Ho avuto un'estate fantastica, poi mi ci sono rimesso su, aggiunto un paio di canzoni, e ci sono voluti solo dieci minuti per scriverle, sono quelle canzoni dei sogni che si scrivono letteralmente da sole." - ha dichiarato al NME - "Mi sono nuovamente innamorato delle chitarre, volevo solo tornare a fare un album di chitarre che fosse importante e rilevante, non accade da un po'. Reagiamo sempre al nostro lavoro precedente e su '48:13' ho fatto un grande lavoro di sperimentazione con i synth, quindi ho gettato uno sguardo alla mia Rickenbacker messa in un angolo dello studio e pensato che è quello che avrei fatto". 

La band inglese ha intanto presentato a Sydney, la scorsa settimana, il prossimo tour che li porterà in Italia per ben tre date: il 19 luglio al Teatro Antico di Taormina, il 21 all'Ippodromo Le Capannelle di Roma per il Postepay Sound Rock In Roma e il 23 in Piazza Napoleone a Lucca per il Lucca Summer Festival. Per L'occasione i Kasabian hanno suonato per la prima volta live 'Comeback Kid' - il loro brano più recente già nella colonna sonora del videogame di calcio FIFA17 - e omaggiato i Daft Punk con una cover della loro hit 'Around The World'.