Logo Radiofreccia

Cerca

Effettua una ricerca nel sito di Radiofreccia

Entra nella
community di Radiofreccia

possiedi già un account?
oppure
FAQ:
  23 novembre 2020

Toto vs Weezer per Africa

Steve Lukather parla del poco rispetto di Rivers Cuomo dei Weezer dopo la cover di Africa

Il web, si sa, può portare a cose belle e senza senso con il potere di un semplice tweet. Nel dicembre del 2017 una teenager di Cleveland, Mary Klym, decise di creare un account apposta per soddisfare una dei quelle cose che ogni tanto si accendono in una parte remota del cervello, senza un perché: ascoltare una cover di Africa dei Toto fatta dai Weezer.

L'antefatto

Creato l'account @WeezerAfrica, Mary iniziò a scrivere al leader della band Rivers Cuomo dicendogli che era giunto il momento di fare una cover della canzone. L'idea venne appoggiata dal popolo del web che cominciò una campagna virale per convincere i Weezer che, di contro, decisero di registrare un altro pezzo dei Toto: Rosanna. Dopo alcuni mesi, nell'estate del 2018, alla fine i Weezer si decisero a pubblicare la loro versione di 'Africa' che schizzò dopo poco al primo posto della classifica Billboard Alternative Songs chart diventando il primo singolo numero uno della band dai tempi di 'Pork and Beans' pubblicato ben 10 anni prima.

La cover fu un successo, venne stampato un vinile 7'' a tiratura limitata con la forma del continente africano, i Weezer si esibirono con Steve Porcaro dei Toto che, a loro volta, registrarono una cover di Hash Pipe dei Weezer.

Ma, nonostante il successo virale del restyling fatto dai Weezer alla hit del 1982, Steve Lukather dei Toto ha qualche sassolino da togliersi.




"Rivers mi ha ferito"

Parlando con l'edizione USA di Rolling Stone, il chitarrista dei Toto Steve Lukather ha raccontato di come sia rimasto ferito dal comportamento di Rivers Cuomo dopo il successo ottenuto dai Weezer grazie alla cover di Africa: "Ho cercato di contattare Rivers - ha detto Lukather - Gli ho scritto 'Hey, amico, non è divertente tutto questo? Che ci amiate o meno sta girando bene sia a noi che a voi'. Silenzio. Il tipo si è rifiutato di parlarmi!".

Il comportamento di Cuomo ha colpito Lukather, uno che ha suonato con tutti i più grandi, uno dei migliori session man di sempre:" Sono amico con tutte le più grandi rockstar del pianeta - ha continuato Lukather - e questo è l'unico tizio che si rifiuta di parlarmi! Mi dispiace, Rivers, hai fatto un gran bel po' di grana da questa situazione e dovresti essere un po' più grato. Qualcuno dei Weezer è a posto, ma Rivers ha davvero ferito i miei sentimenti!".

Il tastierista dei Toto, Steve Porcaro, ha poi ricordato quando si è dovuto esibire con i Weezer durante il Jimmy Kimmel Live e, backstage, il manager della band ha comunicato a Cuomo il successo della canzone: "Ho visto che Rivers ha fatto una smorfia. Era partito tutto come una presa in giro e avevano realizzato che avrebbero dovuto suonare la canzone più a lungo di quanto previsto. Mi dispiace, ma questo business si basa sulle hit. Se ne fai una farai meglio ad essere pronto a suonarla per il resto della tua vita".

L'odio nei confronti dei Toto

Recentemente Lukather era intervenuto anche su un'altra controversia legata alla Rock and Roll Hall Of Fame, istituzione che ha sempre snobbato i Toto pur dando spazio ad artisti che, forse, hanno lasciato tracce ancora meno indelebili nella storia della musica rispetto a una band che ha vinto sei Grammy e venduto oltre 40 milioni di album.

Intervistato da Misplaced Straws, Lukather ha voluto fornire la sua versione dei fatti tirando in ballo anche l'intervista con Rolling Stone il cui editore negli anni '70 era Jann Wenner, co-fondatore della HOF: "Quelli della Hall Of Fame odiano il nostro fegato, e lo fanno dal 1978. La cosa interessante è che per la prima volta in 43 anni sono stato chiamato per fare un'intervista con Rolling Stone. Ho chiesto al mio addetto stampa se si trattasse di un tranello, perché mi hanno tirato addosso un sacco di merda quando ho suonato nella band di Ringo Starr. Qualche altro pagliaccio ha scritto cose orribili su 'Africa', una canzone che è stata scritta nel 1981, comunque, ed è ancora dappertutto. E' come l'herpes, torna quando meno te lo aspetti ma allo stesso tempo è una pepita d'oro. Ma è la pepita di Satana e incombe sulle nostre teste, ora".

Africa, secondo Lukather, è il motivo di tanto odio: "E' come se pensassero che valiamo solo una canzone ma in verità, gente, abbiamo un sacco di materiale. In ogni caso non mi interessa, passeremo oltre".


Toto vs Weezer per Africa