Logo Radiofreccia

Cerca

Effettua una ricerca nel sito di Radiofreccia

Entra nella
community di Radiofreccia

possiedi già un account?
oppure
FAQ:
  14 aprile 2020

U2, Bono aiuta l'Irlanda nella lotta al Coronavirus

Il cantante sta usando i suoi contatti per aiutare fattivamente i connazionali a reperire dispositivi medici

Il leader degli U2, Bono Vox, sta cercando di usare il suo peso da rockstar mondiale e tutte le sue conoscenze ai piani alti per aiutare il popolo irlandese nella battaglia contro il Coronavirus in modo pratico. 

Coinvolto già dal Ministro delle Finanze irlandese Paschal Donohoe per cercare di riuscire ad ottenere materiali dalla Cina, e avendo donato con la sua band già 10 milioni di euro per acquistare mascherine e altri materiali protettivi per medici e infermieri, Bono continua ad usare i suoi contatti per cercare di reperire più dispositivi medici possibili.

"Gli ho spiegato che qualsiasi cosa che le persone come lui potessero fare per il modo in cui riescono a connettere la gente di tutto il mondo, avrebbe fatto parte della storia del modo grandioso in cui l'Irlanda sta rispondendo" - ha detto il Ministro - Ma ho solo spinto una porta che era già decisamente aperta perché Bono stava già pensando a che ruolo avrebbe potuto giocare. In modo proattivo ha detto di voler essere coinvolto per trovare nuove risorse per arrivare a nuovi dispositivi medici di protezione personale.".

La superstar irlandese ha deciso che in questo momento gli U2 dovevano pensare ai problemi pratici e si è rivolto direttamente al portavoce di Moon Jae-In, Presidente della Corea del Sud, tra i principali produttori di dispositivi medici protettivi, per poter avere un supporto nella lotta contro il Coronavirus. Tra i grandi nomi e gli imprenditori contattati da Bono, anche Tim Cook, capo di Apple che il cantante spera di poter avere in qualche modo al suo fianco nel supportare il suo popolo e altri nomi di realtà enormi a livello internazionali come Jack Ma del colosso di e-commerce cinese Alibaba, Doug McMillon della catena di supermercati americani Walmart e Marc Benioff della casa di produttrice software Salesforce.

"Credo che per gli U2 questo sia il momento dei fatti, non delle parole." aveva dichiarato Bono alla testata irlandese Irish Times.

Circa un mese fa Bono Vox, dalla sua residenza di Dublino, aveva pubblicato sui social un video dove abbozzava un brano dal titolo 'Let Your Love Be Known' ispirato al movimento degli italiani che hanno passato la quarantena a cantare sui balconi: "Per gli italiani che hanno dato l'ispirazione, per gli irlandesi...per tutti quelli che in questo giorno di St.Patrizio sono in una posto stretto ma continuano a cantare. Per i dottori e gli infermieri che sono in prima linea, è per voi che cantiamo".

Il brano è stato completato a distanza in modo collaborativo con la partecipazione di will.i.am., Jennifer Hudson e Yoshiki assumendo il titolo di "Sing 4 Life". A raccontarlo è stato proprio il membro dei Black Eyed Peas che all'emittente di Stato irlandese RTE ha detto:  "Bono ha scritto la canzone e l'ha messa in una chat sulla quale ci sono anche io, abbiamo una chat di gruppo, e prima ancora di postarla su Instagram l'aveva condivisa con noi, questo video di suo figlio che suona il piano e lui che canta queste parole stupende sulle persone che cantano dai balconi, ispirato dai cittadini italiani in quarantena. Mi sono davvero commosso e ispirato da lui ho aggiunto una parte e glie l'ho mandata nel gruppo. Da quando l'ha postata su Instagram abbiamo parlato della possibilità di farne una staffetta così che le persone a casa potessero partecipare - che fosse solo ascoltandola o commentando o cantandola e facendo la loro versione. Ci sono un sacco di musicisti là fuori che possono continuare a diffondere delle fantastiche vibrazioni produttive in questo periodo. "


U2, Bono aiuta l'Irlanda nella lotta al Coronavirus

#SING4LIFE - Featuring Bono, will.i.am, Jennifer Hudson and Yoshiki

This song was created to bring JOY.. In times like these, creative people must continue to collaborate... Whether you are a computer scientist, an engineer, a Therapist or a Teacher, just because we are self-isolating or in quarantine doesn’t mean you are alone... The beauty of international connectivity is that nobody is alone on the internet! Use this time to be creative and collaborate remotely to solve problems... A healthy body also means a healthy mind... #SING4LIFE