Logo Radiofreccia

Cerca

Effettua una ricerca nel sito di Radiofreccia

Entra nella
community di Radiofreccia

possiedi già un account?
oppure
FAQ:
  08 giugno 2020

U2, Chris Martin e altri cantano 'Beautiful Day'

Bono ha presentato la cover cantata da star come Chris Martin dei Coldplay durante la diretta Dear Class Of 2020 dedicata agli studenti

Youtube ha trasmesso nelle scorse ore la diretta 'Dear Class Of 2020', l'evento virtuale creato da Barack e Michelle Obama e dedicato a tutti gli studenti del mondo per celebrare l'ultimo anno accademico, in mancanza della versione fisica cancellata a causa del coronavirus.

 Il fu Presidente degli Stati Uniti d'America e la sua First Lady hanno fatto un discorso e hanno chiesto ad alcuni nomi famosi come gli idoli delle ragazzine BTS e Lady Gaga di unirsi per parlare agli studenti, tra loro anche Bono Vox che ne ha approfittato per lanciare una versione particolare di Beautiful Day degli U2.


La cover di Beautiful Day

In questa nuova versione il brano degli U2 originariamente contenuto nell'album del 2000 "All That You Can't Leave Behind" è stato prodotto da Finneas, fratello della giovane star internazionale Billie Eilish per la quale si occupa anche della musica e delle produzione e vede la partecipazione di un cast composto da numerosi nomi noti della scena pop mondiale. In testa c'è Chris Martin di Coldplay, per certi versi un po' l'erede del leader degli U2, seguito da artisti come Camila Cabello, Ty Dolla $ign, Khalid e Leon Bridges.



Il discorso di Bono Vox

Prima di far ascoltare un estratto del brano con gli artisti coinvolti mostrati in video in collegamento da casa, Bono ha tenuto un discorso molto intenso sugli Stati uniti che stanno attraversando un periodo molto complicato: "In quanto irlandese - ha detto il leader degli U2 - ho sempre creduto che l'America non fosse solo un Paese ma un'idea, un sogno che appartiene a tutto il mondo. Ora so che ultimamente al mondo è stato ricordato che l'America è un'idea che non appartiene nemmeno a molti americani e che, per molti americani di colore, la fiamma di Lady Liberty è ben lontana dall'essere un segnale di speranza, ma è più spesso una torcia sparata in faccia".


La scelta di Beautiful Day

Il cantante degli U2 ha, di fatto, motivato la scelta di servirsi di Beautiful Day per lanciare il messaggio facendo un paragone sulla giornata in cui la band irlandese registrò la traccia, una giornata che non era per niente bella: "C'erano nuvole temporalesche sul cielo di Dublino quando gli U2 hanno registrato 'Beautiful Day', ha aggiunto Bono, le cose non erano stavano come avrebbero potuto, ma la canzone non è una descrizione di dove eravamo. Era un preghiera per dove saremmo potuti andare. Era un sogno, come l'America è il sogno di ciò che potrebbe essere. Sappiamo che l'America è una canzone che deve ancora essere scritta, una canzone che potrebbe essere la più importante che il mondo abbia mai ascoltato. Nella classe del 2020 ci sono le persone che potrebbero realizzarla, dopo 244 anni di lotte per la libertà, a volte marciando, a volte protestando, a volte in ginocchio, potreste arrivarci. Non so in che modo ma so per certo chi, voi, potete ribaltare le barricate dei bigotti e con il vostro voto smantellare le istituzioni che vi si parano davanti. Sarete voi a farlo , e sarà un bel giorno".


U2, Chris Martin e altri cantano 'Beautiful Day'