Logo Radiofreccia

Cerca

Effettua una ricerca nel sito di Radiofreccia

Entra nella
community di Radiofreccia

possiedi già un account?
oppure
FAQ:
  21 giugno 2021

Un dipinto di Bowie in vendita a più di 15.000 volte il prezzo

Messo all'asta un dipinto di Bowie che sarà venduto per oltre 15.000 volte il prezzo a cui era stato acquistato

Una casa d'aste canadese ha messo in vendita un autoritratto di David Bowie che sarà battuto a più di 15.000 volte il valore di acquisto.

Il dipinto di Bowie all'asta

Un lavoro davvero speciale e di valore quello che si è trovata tra le mani una donna che aveva acquistato un dipinto per soli 5 dollari canadesi e che ora sarà battuto all'asta per più di 15.000 volte il suo prezzo di acquisto.

L'opera è un dipinto realizzato e firmato addirittura da David Bowie, ed è stato messo all'asta dalla casa d'aste canadese Cowley Abbott.

L'opera era stata in un primo momento stimata dalla casa d'aste intorno ai 7000 e i 10.000 dollari americani ma, ad oggi, con l'asta che terminerà il 24 giugno, il miglior offerente ha puntato oltre 60.000 dollari con la prossima puntata indicata a 65.000 dollari. Visto il trend, il disegno realizzato da Bowie negli anni '90 sarà battuto all'asta per almeno 15.000 volte il prezzo di acquisto iniziale, facendo segnare una plusvalenza davvero importante.


I ritratti di Bowie negli anni '90

Il grande musicista britannico ha creato il quadro intitolato "DHead XLVI" nel 1997, rivela l'archivista ufficiale di Bowie Andy Peters, che ha autenticato l'opera. Il dipinto viene descritto come un 'ritratto semi-astratto' realizzato con una tecnica mista 'acrilico e collage al computer' ed è uno dei circa 47 esemplari creati dai Bowie negli anni '90.

"Come molti musicisti Bowie ha studiato arte e design da ragazzo - si legge in una nota della casa d'aste - cosa che ha contribuito ad alimentare la sua passione per le belle arti. Era anche un avido collezionista e pittore, molto influenzato dai trend modernisti del ventesimo secolo. Tra il 1995 e il 1997 Bowie ha creato una serie di circa 47 dipinti che ha chiamato "Dead Heads" o "DHead" e ognuno di essi conteneva un numero romano non sequenziale. Tra i modelli c'erano amici, compagni di band, conoscenze e c'erano anche alcuni auto ritratti".

Lo stesso Bowie aveva spiegato in passato l'importanza che il disegno aveva avuto per lui nel superare i propri blocchi creativi nella musica cercando di ricreare su tela ciò che non riusciva ad esprimere attraverso la musica e forzare così la sua creatività.


Un dipinto di Bowie in vendita a più di 15.000 volte il prezzo

L'auto ritratto di Cobain messo all'asta

Pochi giorni fa Julien's Auctions aveva messo all'asta una serie di cimeli musicali incluso l'autoritratto di un altro artista iconico, Kurt Cobain.

Il leader dei Nirvana aveva realizzato una sua caricatura nel 1992 mentre la band era impegnata nel tour promozionale per Nevermind a Singapore. Kurt aveva disegnato un suo autoritratto stilizzato con scritto 'I don't know ho to play and I don't give a hoot' firmandosi Kurdt Kobain Rock Star'.

Il foglio era stato poi regalato a Jacque Chong, un fotografo freelance che aveva seguito la band in quei giorni.

Il disegno è stato venduto all'asta per 281,250 dollari, cifra raggiunta dopo 21 rilanci anche se il prezzo di vendita stimato inizialmente non superava i 20.000 dollari.


David Bowie - Heroes (Live at Glastonbury Festival 2000)

David Bowie - Heroes (Live at Glastonbury Festival 2000)