Logo Radiofreccia

Cerca

Effettua una ricerca nel sito di Radiofreccia

Entra nella
community di Radiofreccia

possiedi già un account?
oppure
FAQ:
  28 aprile 2020

Un pompiere di New York omaggia il personale sanitario suonando Hendrix

Un Membro del FDNY ha dedicato la celebre versione rock dell'inno americano al personale sanitario dell'ospedale

Con il mondo bloccato dall'emergenza sanitaria portata dal Coronavirus il sentimento positivo che accomuna tutti i paesi colpiti è sicuramente la gratitudine. Tra un decreto, un divieto e la necessità di adattarsi a nuovi stili di vita, ciò che è certo è l'importanza sempre più evidente del personale sanitario a qualsiasi livello e di tutte le figure che lottano in prima fila per cercare di tenere le fila del periodo storico difficile nel quale ci siamo trovati tutti, nostro malgrado, ad essere catapultati.

Ecco che arrivano le manifestazioni simboliche di ringraziamento per chi ci mette corpo e anima, dalle suonate sui balconi all'applauso al personale sanitario che in molti cercano di omaggiare o aiutare in qualche modo. L'ultima esternazione in questo senso arriva a ritmo di rock direttamente da New York City per mano del 'corpo' forse più amato dal popolo statunitense, quello dei pompieri, eroi consegnati alla storia in tante immagini della storia recente.


Il tributo dei pompieri di New York


Da eroi ad eroi è infatti il tributo fatto dal membro della squadra Ladder 15 di Manhattan del Fire Department New York, Louis De Rosa, agli infermieri e al personale sanitario del New York Presbyterian Hospital. Unendosi all'usanza globale - varia l'orario - di celebrare con un applauso o con della musica tutti i lavoratori dell sanitù impegnati in prima linea, il pompiere ha imbracciato la sua chitarra elettrica lanciandosi in una versione dell'inno nazionale degli Stati Uniti, lo 'Star-Spangled Banner' che riprende quella celebre di Jimi Hendrix. In piedi sull'auto pompa e circondato dai suoi compagni, De Rosa ha dedicato l'inno americano 'non ufficiale' ricevendo le urla e gli applausi di rimando i tutti i lavoratori dell'ospedale e degli altri pompieri.





La versione di Hendrix


Forse l'interpretazione più famosa dello Star Spangled Banner, ripresa qui dal pompiere newyorkese, è quella strumentale, torrida, acida e decisamente poco istituzionale suonata da Jimi Hendrix il 18 agosto 1959 sul palco di Woodstock . Pur venendo immortalato per sempre nella storia come uno dei momenti più intensi e iconici del Festival di Woodstock, quella non fu l'unica esibizione dell'inno per mano di  Hendrix che lo ha riproposto dal vivo molte altre volte collezionando in archivio oltre 50 registrazioni live del brano.

In attesa di conoscere, man mano, gli aggiornamenti sul coronavirus, sono tanti gli artisti che hanno reso omaggio e si sono spesi per cercare di raccogliere fondi e aiutare tutte le organizzazioni che si stanno impegnando senza sosta per garantire cure, sicurezza e il proseguimento 'normale' della vita attraverso la pandemia.


I tributi durante il Coronavirus


Sicuramente l'esempio più massiccio di operazione organizzata per il supporto al personale medico e con il contributo dei musicisti è stato One World: Together At Home, evento streaming creato da Global Citizen e la World Health Organization con la direzione artistica di Lady Gaga che in sole 24 ore era riuscito a raccogliere quasi 130 milioni di dollari. 


Durante la diretta una grande quantità di star della musica di ogni genere, ma anche attori, sportivi e personaggi televisivi, hanno invitato il pubblico a donare qualcosa per la causa e hanno regalato alcune versioni casalinghe delle loro canzoni. Il rock è stato rappresentato da nomi come Billie Joe Armstrong dei Green Day, Eddie Vedder dei Pearl Jam, Elton John, Paul McCartney, The Killers e, soprattutto, i Rolling Stones.

La leggendaria band inglese ha dato vita a una performance, non completamente live, diventata virale grazie al batterista Charlie Watts che, privato del suo set di piatti e tamburi - sembra che la moglie non gradisca il rumore - ha suonato una versione 'virtuale' di 'You Can't Always Get What You Want' servendosi di divano e alcune valigette per una prestazione di air drumming leggendaria. Gli Stones hanno poi pubblicato pochi giorni, proprio per il lockdown, il primo inedito in molti anni dal titolo 'Living In A Ghost Town'.


Un pompiere di New York omaggia il personale sanitario suonando Hendrix

FDNY firefighter plays "The Star Spangled Banner" in tribute to health care workers | ABC News

SOUND ON: An FDNY firefighter played a stirring rendition of "The Star Spangled Banner" on his electric guitar in honor of health care workers at New York–Presbyterian Hospital in Lower Manhattan, saluting them for their work in response to the coronavirus pandemic. https://abcn.ws/352JRRr SUBSCRIBE to ABC NEWS: https://bit.ly/2vZb6yP Watch More on http://abcnews.go.com/ LIKE ABC News on FACEBOOK https://www.facebook.com/abcnews FOLLOW ABC News on TWITTER: https://twitter.com/abc GOOD MORNING AMERICA'S HOMEPAGE: https://www.goodmorningamerica.com/