Logo Radiofreccia

Cerca

Effettua una ricerca nel sito di Radiofreccia

Entra nella
community di Radiofreccia

possiedi già un account?
oppure
FAQ:
  02 agosto 2020
di Nessuno
Nessuno

Vuoi ricreare il leggendario fill di In The Air Tonight? Ecco come fare.

"Tu-dum, tu-dum, tu-dum, tu-dum, ta ta!" (non fate finta di non averla cantata)

Probabilmente non c'è nessun fill di batteria nella musica pop più iconico dell'epico break di Phil Collins nella sua onnipresente hit del 1981 "In the Air Tonight". Dietro l'enorme suono della batteria di Collins c'è una combinazione di attrezzatura di qualità, effetti di scelta e fortuna. Potrebbe essere la canzone per eccellenza per eccellere nell'air-drumming.


Un fill di batteria leggendario

"In the Air Tonight" ha segnato il primo singolo solista di Collins, essendosi già affermato come membro di lunga data dei Genesis e con la canzone ha dato il via alla sua carriera da solista con un botto letterale. Perfino Ozzy Osbourne ha dichiarato: "Quel drum fill è il migliore di sempre, sembra comunque fantastico."

Una cosa è padroneggiare l'air drumming di "In the Air Tonight", un'altra cosa è riprodurlo dietro il kit. Grazie a un recente video didattico di Reverb e ad alcune attrezzature consigliate, potrai padroneggiare il suono massiccio di Collins in pochissimo tempo.


La strumentazione 


Affrontare Phil Collins significa affrontare tamburi altamente specifici. Si parla di un kit Gretsch ("Square Badge") e la vera chiave per il fill a rotazione di "In the Air Tonight": un sacco di tom. Reverb raccomanda 10 pollici, 12 pollici, 13 pollici e due tom da 16 pollici, tutti con le teste risonanti rimosse. 

Successivamente, servirà un rullante Ludwig Suprahonic, con la testa fortemente smorzata. Puoi comunque divertirti anche senza le suddette modifiche ai tom e al rullante. Ma se stai cercando una replica autentica del tono, questi sono i marchi del suono di Phil Collins.

Prima del 1986, Collins suonava i piatti Paiste e Zildjian, secondo Drummer World. Passò quindi a Sabian, e una vasta varietà di forme e dimensioni: crash medio 20 ″, crash extra sottile 17 ″, hi-hat 15 ″ - china 20 ″ - crash medio-sottile 16 ″, china 22 ″.

Gli effetti


Il suono particolarmente sorprendente del fill “In the Air Tonight” è l'effetto riverbero limitato utilizzato sul take di batteria. È stato anche registrato con un trucco e un po' di fortuna in studio, usando il microfono talkback inverso in studio. Tipicamente utilizzato per il musicista nella sala di registrazione per comunicare con quelli all'interno della cabina, l'ingegnere Hugh Padgham è stato sorpreso dal suono creato dalla compressione intrinseca del talkback, che ha permesso al musicista di essere ascoltato a un volume adeguato, indipendentemente da dove si stesse parlando dall'interno della stanza di localizzazione.

Lo stesso trucco è stato usato quando Collins ha suonato la batteria per "Intruder" di Peter Gabriel, attraverso il talkback inverso, cosa che ha portato Padgham a ricablare il talkback per essere correttamente registrato. 


Vuoi ricreare il leggendario fill di In The Air Tonight? Ecco come fare.

Phil Collins - In The Air Tonight (Live at the 2016 US Open)

Phil Collins - In The Air Tonight (Live at the 2016 US Open)